Bava di lumaca: cos’è, proprietà e applicazioni

Cos’è la bava di lumaca?

La bava di lumaca è la sostanza prodotta dal piede dalla lumaca. Questa sostanza ha diverse funzioni:

  • Funzione protettiva: la prima funzione della bava di lumaca è quella di separare con un sottilissimo strato la lumaca dal terreno. La lumaca, come tutti sappiamo, non ha le zampe e neanche una pelle protettiva come quella di un serpente; in altre parole ha bisogno di uno scudo protettivo per muoversi sul terreno. La bava di lumaca è la sua protezione, grazie alla sua proprietà filmogena.
  • Funzione rigenerante: gli attivi contenuti, come ad esempio l’allantoina, le consentono di rigenerare il suo corpo più velocemente in caso di lesioni e di mantenere il giusto grado di idratazione.
  • Funzione elastica e di adesione: i mucopolisaccaridi presenti nella bava di lumaca consentono alla lumaca di aderire a diverse superfici, permettendole di “arrampicarsi” e muoversi su pareti di qualunque inclinazione.
bava di chiocciola
La bava di lumaca ha proprietà antiossidanti, antiage, lenitive ed idratanti. E’ ricca di mucopolisaccaridi con forte azione filmogena.

Chi ha scoperto la bava di lumaca?

La bava di lumaca si presume sia stata scoperta per la prima volta in Cile intorno al 1980, quasi per caso da alcuni contadini che lavoravano la terra. Al termine di una giornata piovosa e umida molte chiocciole erano uscite allo scoperto. I contadini misero le lumache all’interno di alcuni secchi e si accorsero che le loro mani erano diventate più morbide e vellutate.

Da questa scoperta si iniziarono a effettuare degli studi su questa particolare materia prima, scoprendo in seguito le sue meravigliose proprietà naturali.


Principi attivi della bava di lumaca

La bava di lumaca contiene diversi principi attivi, risultati particolarmente utili al mondo cosmetico per la preparazione di creme, sieri e gel per viso, corpo, collo e décolleté.

Vediamo nello specifico i più importanti principi attivi contenuti nella bava di lumaca:

  1. Allantoina. Rigeneratrice degli strati epidermici, l’allantoina agisce come nutriente e protettivo, grazie alle sue diverse proprietà attive; ad esempio può essere impiegata nei prodotti dopobarba e nelle formule destinate all’attenuazione delle imperfezioni della pelle, in particolare per acne, foruncoli, rughe, ustioni, cicatrici ed escoriazioni.
  2. Collagene. Il collagene è il principale elemento fibroso della pelle. Si tratta di una proteina semplice costituita esclusivamente da amminoacidi che, insieme all’elastina, garantisce sostegno ed elasticità, agendo come base per la ristrutturazione del materasso cutaneo. Con l’avanzare degli anni la sua produzione naturale cala in maniera evidente, dando così avvio al processo di invecchiamento di organi e tessuti.
  3. Acido glicolico. L’acido glicolico presente nella bava di lumaca stimola la produzione di collagene e dell’elastina nel derma e promuove il rinnovamento dell’epidermide, infatti asporta le cellule morte dalla superficie cutanea regalando quindi alla pelle un aspetto più luminoso e uniforme, levigato e idratato.
  4. Elastina. Proteina caratteristica della pelle, alla quale garantisce elasticità e possibilità di deformarsi quando sottoposta a tensioni meccaniche. Rappresenta il 2% del peso del derma.
  5. Mucopolisaccaridi. Sono delle sostanze zuccherine che si gonfiano a contatto con l’acqua, formando un gel strutturale che può mantenere a lungo una corretta idratazione della pelle e sostenere i tessuti, promuovendone così la protezione.

Utilizzo nella cosmetica della bava di lumaca

In cosmetica la bava di lumaca viene diffusamente usata per le sue proprietà antiossidanti, antietà, lenitive, protettive, nutrienti e idratanti, che provengono dai suoi componenti. Questa materia prima è ricchissima di mucopolisaccaridi che, oltre a conferirle la caratteristica viscosità, posseggono una forte azione protettiva, filmogena e idratante per la pelle umana.

I mucopolisaccaridi sono correlati all’acido ialuronico, con il quale condividono una parte della struttura molecolare, quella formata da amminozuccheri e acidi uronici; inoltre sono presenti in quantità significative acido glicolico ed elastina, e collagene, che agisce sinergicamente come idratante, e allantoina ad azione restitutiva e protettiva.

Grazie alle sostanze in esso contenute, l’estratto di bava di lumaca viene utilizzato in preparati cosmetici attivi contro le rughe, le cicatrici cutanee, le smagliature, le macchie della pelle. Inoltre viene usata per la disidratazione, gli arrossamenti della pelle e le cicatrici.

La bava di lumaca è raccomandata anche per trattamenti contro l’acne e per velocizzare la riparazione dell’epidermide e ridurne la formazione, in particolare migliora le macchie della cute e la visibilità estetica delle cicatrici. È utilizzata anche per prevenire le smagliature e è utile anche come antirughe. Trova quindi indicazioni ad esempio in prodotti antietà, restituivi, lenitivi e dopobarba.

Le azioni benefiche della bava di lumaca sulla pelle

Vediamo ora nel dettaglio tutte le azioni che svolge la bava di lumaca contenuta nei prodotti cosmetici:

  • Azione idratante: grazie alla presenza dei mucopolisaccaridi la bava di lumaca è eccellente per l’idratazione della pelle.
  • Azione curativa: l’effetto combinato di allantoina, vitamine e collagene stimola i processi rigenerativi dei tessuti.
  • Azione lenitiva: la presenza dell’allantoina, assieme alle proteine e ai mucopolisaccaridi, aiuta nella prevenzione e nella riduzione degli arrossamenti dovuti all’insolazione e al freddo.
  • Azione purificante: l’acido glicolico e i peptidi impediscono l’accumulo delle impurità sulla pelle e, se già presente, contribuiscono a eliminarle.
  • Azione esfoliante: l’acido glicolico presente nella bava di lumaca permette un delicato peeling dello strato superficiale della pelle, la riduzione di macchie cutanee e la prevenzione della formazione di smagliature su seno e corpo.
  • Azione rigenerante: l’allantoina stimola la produzione di elastina e delle fibre di collagene, che consentono quindi di riparare i tessuti e levigare le rughe.
  • Azione nutriente: la bava di lumaca usata nelle creme cosmetiche, grazie all’elastica e al collagene che contiene, dona maggiore elasticità ai tessuti e offre effetti benefici sulle rughe, che appariranno meno visibili.
  • Azione protettiva: protegge la pelle sia dall’invecchiamento precoce sia dai raggi ultravioletti e dalla secchezza.
  • Azione antibatterica: è uno dei motivi per cui viene usata nel trattamento contro l’acne, poiché ha la capacità di uccidere i batteri che la causano.

Disponibile su Amazon
Spedizione gratuita
4.8421052631579 su 5
29,90

Quali sono gli effetti della bava di lumaca sulla pelle?

  • Grazie alla sua azione antiossidante, aiuta a mantenere la pelle sana.
  • Ridona elasticità alla cute.
  • Ha effetti riparanti contro i danni provocati dall’eccessiva esposizione ai raggi del sole.
  • Accelera il rinnovamento dei tessuti cutanei danneggiati.
  • Leviga e previene le smagliature.
  • Svolge un’azione levigante e previene acne e altri problemi della cute.
  • È utile contro l’occlusione dei pori della pelle.

Quando e come applicare la bava di lumaca

Può essere utilizzata durante tutto l’anno senza nessun problema. Possono applicarla uomini, donne, adolescenti e bambini; si può applicare anche più volte al giorno, secondo necessità e in base al tipo di prodotto scelto.

La bava di chiocciola non è fotosensibilizzante, quindi si può utilizzare anche in estate. La bava pura è ottima anche come doposole, grazie alla sua azione protettiva e calmante.

Crema viso alla bava di lumaca

In commercio ormai ne esistono moltissimi esempi: un aspetto da tenere in considerazione è la percentuale di bava di lumaca contenuta nella formulazione. Acquistare prodotti che contengono percentuali inferiori al 10% ha poco significato.

Nuvò Cosmetic utilizza in tutte le sue formulazioni percentuali di bava di lumaca sempre superiori al 50%, con punte dell’80%, per di più combinando sempre altri specifici principi attivi che lavorano in sinergia, come ad esempio l’acido ialuronico a tre pesi molecolari, l’olio di vinaccioli, la vitamina E o il burro di mango.

Altri aspetti di fondamentale importanza da considerare sono:

  • La crema viso deve essere dermatologicamente testata
  • Deve aver effettuato anche il nichel test
  • L’estrazione della bava di lumaca deve essere stata effettuata a mano senza l’utilizzo di soluzioni saline.

Sono piccoli accorgimenti, ma che possono indirizzare il cliente nella scelta corretta.


Bava di lumaca pura

La bava di lumaca pura si presenta, una volta filtrata e microfiltrata, di colore semitrasparente tendente al giallo paglierino, ma la colorazione può variare a seconda del tipo di alimentazione che viene data alla lumaca.

Questa caratteristica è tipica di una materia prima naturale, le lumache si alimentano di ortaggi e questo influisce nella colorazione e profumazione. La consistenza è simile all’acqua, per questo è meglio cercare una prodotto che contenga un doppio erogatore: contagocce e spray; in questo modo l’applicazione sulle varie parti del corpo sarà facilitata.

La bava di lumaca pura è un coadiuvante in trattamenti contro l’acne e le cicatrici; inoltre, grazie alla presenza di acido glicolico, viene utilizzata per pelli impure con imperfezioni. È anche utilizzata come siero rigenerante grazie alla presenza di collagene ed elastina per tutti i tipi di pelle: mista, secca, grassa e impura. È bene precisare che per una pelle mista e mista tendente al secco solitamente viene integrata una crema viso idratante.

La bava di lumaca pura si assorbe molto velocemente, non lascia la pelle lucida e è ottima come base per il trucco. Viene spesso usata nei centri benessere, ad esempio nel trattamento di pulizia viso.

Disponibile su Amazon
Spedizione gratuita
4.8157894736842 su 5
29,90


Da quali lumache si estrae la bava di lumaca?

Esistono diverse specie di lumache ad esempio: Helix aspersa, Helix pomatia, Helix aperta, Helix lucorum, ecc. La specie che contiene la percentuale maggiore di principi attivi utili al benessere della pelle è la Helix aspersa, nello specifico la Helix aspersa Müller.

La Helix aspersa Muller è una chiocciola molto versatile, infatti si adatta facilmente a tutte le condizioni climatiche.

Metodo di estrazione del la bava di lumaca di Nuvò Cosmetic

Laviamo le lumache dalla terra con acqua tiepida attraverso un delicato massaggio manuale della durata non superiore a 20-30 secondi. Durante questo lasso di tempo le lumache iniziano a rilasciare la loro bava.

Questo procedimento è nel pieno rispetto dell’animale e ci consente di non creare danno alle nostre lumache. Al termine del procedimento la lumaca viene riportata in allevamento. Alla fine del procedimento la bava di chiocciola viene filtrata e microfiltrata in laboratorio: in tal modo di ottiene un prodotto finito di eccellenza, che rispecchia i massimi standard qualitativi.

Crema o siero alla bava di lumaca?

Sono 2 tipi di prodotti differenti:

  1. La crema è un prodotto pastoso, dalla consistenza corposa. È anche un prodotto con una maggiore concentrazione di componenti grassi, la cui azione principale è idratante e nutriente per la pelle. Ma contiene ovviamente anche attivi che hanno effetti benefici sulla cute.
  2. Il siero è un prodotto fluido, liquido, con un elevato contenuto di principi attivi, come antiossidanti, vitamine, aminoacidi. Non avendo una parte grassa, può penetrare più velocemente nella pelle. È consigliabile usarlo la sera.

Prima di scegliere una crema o un siero alla bava di lumaca devi considerare il tuo specifico tipo di pelle: ci sono quindi creme e sieri dedicati alle varie tipologie di pelle (secca, grassa, mista, con macchie, ecc.).

La migliore crema alla bava di lumaca

Fra i nostri prodotti troverai una crema alla bava di lumaca indicata per un trattamento intensivo per il viso, per combattere l’invecchiamento della pelle.

È una crema biologica che contiene bava di lumaca pura al 72%, con 10 principi attivi naturali che in sinergia contrastano gli effetti nocivi del fumo, del sole, dell’inquinamento atmosferico, dello stress e del normale invecchiamento della cute.

Quali caratteristiche deve presentare la migliore crema alla bava di lumaca?

  • Avere una percentuale di bava elevata
  • Essere dermatologicamente testata (quindi non deve causare intolleranze sulla pelle)
  • Aver superato il nickel test (la quantità di nickel nel prodotto deve essere inferiore a 1 ppm)
  • Contenere un buon numero di principi attivi
  • Non contenere siliconi (possono causare l’occlusione dei pori), petrolati (idrocarburi derivati dalla raffinazione del petrolio), parabeni (composti organici ottenuti dall’acido paraidrossibenzoico) e PEG (Poli-Etilen-Glicoli, cioè composti derivati dalla polimerizzazione dell’ossido di etilene e dalla lavorazione del petrolio)
  • Essere estratta a mano, quindi senza rischio che possa essere contaminata da soluzioni saline
  • Avere profumazioni anallergiche

Infine c’è anche il discorso del prezzo: quanto deve costare una buona crema alla bava di lumaca? Un prodotto di qualità, come quello dalle caratteristiche elencate, non può avere un prezzo troppo basso.

Disponibile su Amazon
Spedizione gratuita
4.8333333333333 su 5
29,90

Il miglior siero alla bava di lumaca

Un siero anti-età per il viso, contenente bava di lumaca all’80%. Il siero, arricchito con esapeptide-8 concentrato, ha un effetto tensore. Contiene anche vitamina E, un antiossidante.

È un siero caratterizzato da un assorbimento rapido. Inoltre non unge.

In genere non esiste il miglior siero alla bava di lumaca, come non esiste la miglior crema in assoluto, ma devi trovare il miglior siero per il tuo tipo di pelle. È sulle imperfezioni della pelle che bisogna agire, quindi va trovato il miglior siero alla bava di lumaca per eliminare o ridurre quelle imperfezioni.

  • Per combattere macchie, rughe e acne è consigliabile un siero con un’alta percentuale di bava di lumaca.
  • Se la pelle ha risentito degli effetti nocivi del sole, del fumo o dello stress, è idoneo un siero che contenga anche vitamina C (come l’acido ascorbico).

Conclusioni

Dopo i 30 anni le concentrazioni dermiche di elastina funzionale diminuiscono e la pelle perde fortemente elasticità. Il turnover dell’elastina è estremamente basso, con un’emi-vita che si avvicina all’età dell’organismo. Il nostro corpo sintetizza l’elastina durante tutto lo sviluppo, in particolare fino all’età di 20 anni circa.

Nel corso del processo di invecchiamento la pelle perde progressivamente la propria elasticità, l’elastina è “danneggiata” o non viene sostituita, oppure è sostituita da fibre non funzionali.

Tutti questi cambiamenti microstrutturali del derma si rendono visibili sulla superficie cutanea, attraverso la comparsa di rughe, con diminuzione del tono e dell’elasticità di un tempo.

Da qui, l’esigenza di adottare tecniche cosmetiche e nutrizionali per preservare l’elastina dalla degradazione e favorirne la sintesi.

Pubblicazioni scientifiche sulla bava di lumaca

Molti potrebbero pensare che la bava di lumaca sia una materia prima senza reali azioni funzionali, senza un reale riscontro scientifico. Invece dalla sua scoperta nel lontano 1980 sono stati effettuati numerosi test con metodo scientifico.

Le ricerche scientifiche hanno dimostrato le effettive proprietà benefiche di questa fantastica materia prima: per esempio svolge davvero un’azione rigenerante e il suo utilizzo migliora la barriera cutanea e i danni da fotoinvecchiamento.


Altre informazioni