Macchie scure della pelle: cosa le provoca?

News Bava di Lumaca | 0 comments | by nuvo.cosmetic

Vi sarà capitato di notare, in particolare dopo l’estate, la comparsa di macchie scure sulla pelle, localizzate soprattutto sul viso, ma anche sul dorso, sul décolleté e sulle mani.
Si tratta di zone iperpigmentate della pelle che, con l’esposizione solare, si accentuano fino a diventare macchie perfettamente distinguibili rispetto al resto dell’incarnato. È un problema prettamente estetico e come tale può essere affrontato e risolto con prodotti dedicati e con la prevenzione. In alcuni casi però, questo inestetismo può provocare tanto disagio da rendere necessario intervenire con trattamenti ambulatoriali, per esempio il laser, specialmente se si tratta di macchie particolarmente scure ed estese.

Le macchie scure della pelle interessano maggiormente le donne rispetto agli uomini e conta anche il fototipo al quale si appartiene: persone con un colorito particolarmente chiaro o chi manifesta lentiggini ed efelidi è più predisposto. Su questo incide anche il passare del tempo, in quanto le discromie cutanee compaiono soprattutto dopo i 40 anni e aumentano in coincidenza dell’imminenza della menopausa. Con l’età, infatti, la pelle perde gradualmente le sue difese e la barriera naturale rappresentata da una distribuzione omogenea della melanina.
In alcuni punti, specie del viso, come contorno labbra, zigomi e fronte questa è maggiormente concentrata, ed è qui che le macchie compaiono con più frequenza e in maniera più accentuata.
Le macchie scure cutanee possono essere di diversa natura e si distinguono tra ipermelanosi, cioè per un aumento della melanina in zone precise, oppure in ipomelanosi, dove questa è meno concentrata, per cui la pigmentazione è più chiara rispetto al resto della pelle.
Alla formazione delle discromie del derma contribuisce anche l’alimentazione e in particolare i cibi che contengono carotenoidi, come pomodori e carote, che vanno a localizzarsi sull’epidermide nello strato immediatamente sottocutaneo.

Le cause delle macchie scure sulla pelle: il sole e i fattori ambientali

Come accennato le macchie scure sulla pelle compaiono soprattutto per l’esposizione prolungata al sole, senza le dovute protezioni e nelle ore centrali della giornata (dalle 11 alle 16).
Lo stesso concetto è valido per le lampade ripetute, che stimolano la produzione di melanina, la quale serve a proteggere la pelle diventano scura.
Si tratta soprattutto di fattori ambientali che possono influire anche sulla comparsa precoce di queste macchie. È il caso, per esempio, dell’uso di cerette e cosmetici che provocano irritazione e che vanno a creare le cosiddette macchie post infiammatorie.
La stessa conseguenza di può avere con l’applicazione di profumi e creme non idonee o non dermatologicamente sicure.

Assunzioni di farmaci

L’iperpigmentazione può dipendere anche dall’assunzione di alcuni farmaci, soprattutto della pillola anticoncezionale, che contiene ormoni come gli estrogeni e il progesterone, i quali reagiscono alla luce solare. Gli anticoncezionali sono tra i più noti, ma anche i diuretici, gli antistaminici, gli antimicotici, gli antibiotici possono provocare le macchie scure cutanee.

Squilibri ormonali

Come nel caso della pillola anticoncezionale che contiene ormoni, anche gli squilibri fisiologici a livello endocrinologico possono portare alle discromie cutanee.
Ecco il motivo per cui le donne sono più soggette rispetto agli uomini, in quanto attraversano alcune fasi della vita, come le gravidanze, che possono portare a questo inestetismo.
Sono interessate anche nel periodo del climaterio, cioè poco prima della comparsa della menopausa. Queste macchie scure sono dette cloasma, mentre quelle che invece compaiono durante la gestazione si chiamano melasma. In questi particolari periodi la melanina sembra non comportasi più come al solito e risente di questi cambiamenti interni importanti.

L’invecchiamento cutaneo

Le macchie scure della pelle sono anche uno dei segni del tempo, indipendentemente da altre cause. La pelle invecchiando può assumere un colorito disomogeneo a causa dell’aumento dei radicali liberi. A questo concorre anche l’abitudine del fumo, una dieta non equilibrata, l’assunzione di alcuni farmaci come detto, l’abuso di alcool. La formazione della melanina subisce dei forti squilibri, manifestando macchie talvolta molto diffuse e accentuate.

Acne e stress

Le macchie cutanee possono anche essere la conseguenza di un’infezione o di un’infiammazione, come quella provocata dall’acne. Schiacciare i brufoli non è una mai una buona idea, in quanto potrebbero scomparire lasciando aloni scuri. Lo stesso vale per lo stress accumulato e mal gestito, in quanto incide anche sul metabolismo e sull’eliminazione delle tossine prodotte dall’organismo. Il fegato appesantito e messo alla prova dalle tensioni, può provocare il rilascio di sostanze tossiche che sono alla base della formazione delle macchie cutanee.

I rimedi per le macchie cutanee

Per prevenire la comparsa delle macchie è necessario evitare l’esposizione prolungata al sole e soprattutto è d’obbligo usare una crema solare ad alta protezione in base al vostro fototipo. Bisogna, cioè, aggiungere alla barriera naturale della melanina anche quella artificiale di prodotti sicuri, che possano fare da schermo ai raggi solari che non solo provocano macchie cutanee, ma rughe e pelle secca e arrossata. Per quanto possibile bisogna abbassare i livelli di stress che caratterizzano la vita quotidiana. Cercate il modo di scaricare la tensione, passeggiate all’aria aperta, praticate un’attività sportiva con la quale potete stimolare la secrezione delle endorfine, o come comunemente viene chiamato, “ormone della felicità”.

A questo unite una sana alimentazione senza fare abuso di cibi elaborati e grassi, di fritture e prodotti industriali dei quali non conoscete con esattezza la genuinità degli ingredienti. L’organismo ha bisogno di essere tenuto in perfetta efficienza, senza appesantire fegato e reni, che sono gli organi con il compito di depurarlo. Mangiare sano corrisponde anche alla forma e alla bellezza esteriore.

Per le donne in procinto di andare in menopausa è consigliabile una terapia sostitutiva e anche un trattamento di medicina estetica, che possa eliminare in modo indolore le macchie che non si possono togliere con le creme e gli altri prodotti ad applicazione cutanea. Per l’invecchiamento cutaneo la cosa migliore da fare è la prevenzione, cioè oltre alla protezione della pelle dal sole, anche l’uso di prodotti come quelli di Nuvò Cosmetic: la bava di lumaca è un ottimo coadiuvante per la protezione della pelle, che regge al meglio gli agenti atmosferici.

Prodotti alla Bava di Lumaca

La perfezione naturale senza tempo
Direttamente a casa tua
In un click


ACQUISTA ORA

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>