Maschere in tessuto: perché stanno avendo così tanto successo?

Maschere in tessuto: perché stanno avendo così tanto successo?

News Bava di Lumaca | 0 comments | by Nuvò Cosmetic

Maschere di bellezza: perché integrarle nella beauty routine?

La beauty routine è un appuntamento quotidiano irrinunciabile per qualunque donna ami prendersi cura della propria bellezza. In particolare, una pulizia del viso ottimale deve prevedere un’accurata detersione della pelle, e la successiva applicazione di un prodotto esfoliante. A completare il tutto sarà una maschera, garanzia di un’adeguata dose di sostanze idratanti.
Negli ultimi anni le maschere in tessuto, sempre più frequentemente, stanno sostituendo le classiche maschere in crema. Oltre ad essere innegabilmente pratiche, assicurano un’azione “super-idratante” in virtù di una maggiore concentrazione dei sieri. Con un’unica applicazione, in molti casi, è possibile ottenere un’idratazione paragonabile a quella di una settimana di siero.

Massimizzare i risultati delle maschere grazie alla bava di lumaca

Il mercato propone una buona varietà di maschere realizzate in tessuto; ogni donna, pertanto, ha l’opportunità di scegliere la più adatta alla propria tipologia di pelle. Si ricordano, tra le altre, le maschere dal doppio effetto idratante/opacizzante, ideali per pelli miste e grasse che necessitano di una regolarizzazione del sebo.

Le maschere lenitive, grazie alla presenza di agenti calmanti, rappresentano un acquisto perfetto per chi ha una pelle del viso particolarmente sensibile. Quelle a base di acido ialuronico, invece, si rivelano straordinariamente idratanti.

La beauty routine ideale prevede l’applicazione di una maschera in tessuto, seguita da un ulteriore fase di idratazione con creme delicate alla bava di lumaca.

Tale sostanza, assolutamente naturale, trova impiego nella formulazione di sieri e creme.

I principi innovativi della bava sono in grado non solo di idratare, nutrire e rassodare la pelle. I risultati ottenibili attraverso l’impiego regolare dei prodotti Nuvò, unitamente a delle maschere, saranno un viso più giovane, luminoso e fresco. Allo stesso tempo la bava di lumaca rassoda la pelle, esercitando anche un’azione calmante nel caso di irritazioni.

Le proprietà della bava di lumaca

Quali sono le sostanze presenti nella bava di lumaca? Innanzitutto l’allotonina, che stimola il processo di “riparazione” della pelle e la formazione di nuove cellule, ritardandone l’invecchiamento. Il collagene, presente naturalmente nell’organismo, è una sostanza fondamentale per mantenere tonica la pelle. Tuttavia, con il passare degli anni, la sua produzione naturale diminuisce; un siero o una crema a bava di lumaca permettono di reintegrarlo.

I mucopolisaccaridi, una volta a contatto con l’acqua, favoriscono l’assorbimento delle sostanze benefiche, proteggendo quest’ultima dagli effetti negativi di freddo e smog. Infine, meritano di essere ricordate l’elastina, le vitamine (A, C ed E) e l’acido glicolico, tutte sostanze che aiutano la pelle a rimanere elastica. Elasticità che rappresenta un buon viatico nella prevenzione a smagliature, rughe e macchie cutanee.

Quando applicare una maschera in tessuto ad azione idratante

Perché una maschera in tessuto garantisca i massimi risultati è importante scegliere il momento giusto per l’applicazione. Tenendo conto che, nelle ore notturne, la pelle appare decisamente più ricettiva, il consiglio è di ricorrervi la sera, terminate le operazioni di detersione. Meglio ancora sarebbe applicarla rimanendo sedute, oppure in posizione “semi-sdraiata”.

I principi attivi agiranno con ancora maggiore efficacia su una pelle più rilassata. Il tessuto, a sua volta, facilita notevolmente le operazioni. È sufficiente applicare la maschera sulla pelle del viso pulita, e lasciare che agisca per 10/15 minuti. Trascorso questo breve periodo di tempo non rimarrà che rimuoverla delicatamente.

Se le maschere purificanti vengono normalmente impiegate nella cosiddetta “zona T” (fronte, naso e mento), quelle idratanti possono essere applicate in qualunque parte del viso e, se necessario, anche su collo e décolleté. Fino a qualche anno fa era inoltre preferibile evitare il contorno occhi, considerata una zona decisamente sensibile. L’utilizzo di tessuti sempre più innovativi, al contrario, non rende più indispensabile questa rinuncia.

 

Ti potrebbero interessare

Inestetismi e imperfezioni: quando la cosmesi aiuta a sentirsi be... Inestetismi e imperfezioni: curarli migliora la psiche Cellulite, rughe, acne, ...
INCI: quali ingredienti evitare nei cosmetici e perché Per la cura della pelle e del corpo è importante acquistare cosmetici privi di i...
Bava di Lumaca: tutti ne parlano! Come tanti settori del mercato globale, anche il mondo della cosmesi e della bel...
Scottature da spiaggia: lenire la pelle con la Bava di Lumaca Arriva l'estate: occhio alle scottature Sole e mare sono i due protagonisti ass...

Prodotti alla Bava di Lumaca

ACQUISTA QUI

La perfezione naturale senza tempo
Direttamente a casa tua
In un click

Prodotti alla Bava di Lumaca
ACQUISTA QUI