Crema per pelle mista: la guida definitiva in 5 punti

News Bava di Lumaca | 0 comments | by nuvo.cosmetic

1) Abbiamo una pelle mista?

Una domanda che ci viene spesso fatta quando siamo alla ricerca di un cosmetico per il nostro viso è: “qual è il suo tipo di pelle? “. Spesso non sappiamo rispondere o non siamo completamente sicuri.  

Oltre alle pelli secche e grasse, che costituiscono i due estremi più noti, spesso viene trascurata la pelle mista, che in realtà è molto più frequente di quanto crediamo. Ciò che caratterizza le pelli miste, è la contemporanea presenza di aree grasse e aree secche. 

Le aree grasse (solitamente la cosiddetta zona T: fronte, mento, naso) sono individuabili per l’incapacità da parte del derma di assorbire una crema troppo grassa. Questo provoca a volte un antiestetico effetto “lucido” o “patinato” sul nostro viso. In casi più gravi possiamo andare incontro a sfoghi cutanei, come i brufoli sotto pelle, oppure alla comparsa di punti neri e pori dilatati.  

Al contrario le aree secche (guance, contorno occhi, collo, contorno labbra), richiedono l’utilizzo di creme grasse per compensare l’assenza di idratazione presente in una specifica zona. Durante l’applicazione di una crema non molto nutriente possiamo percepire dopo poco tempo il desiderio di applicare nuovamente il prodotto. Questo significa che non abbiamo ricevuto sufficiente nutrimento. 

Per questo motivo le aziende cosmetiche hanno nel tempo creato numerosi cosmetici adatti a questo tipo di pelle, andando alla ricerca di soluzioni sempre più innovative.

2) Come capire la nostra tipologia di pelle 

Metodo “fai da te” 

Possiamo, attraverso dei semplici accorgimenti, individuare i diversi gradi di idratazione del nostro viso: ovviamente è un’analisi approssimativa, ma può dare un’idea di massima della nostra situazione. 

Passando le dita sulle diverse aree del nostro viso possiamo percepire le differenze del nostro derma. La zona grassa risulterà molto soffice e, al tatto e alla vista, avrà un aspetto untuoso. Le aree secche, invece, al tatto saranno più ruvide e alla vista avranno un aspetto più opaco. 

Analisi del viso 

La soluzione ideale sarebbe quella di rivolgersi ad un centro specializzato (solitamente una farmacia o un centro estetico) che presenta al suo interno uno strumento specifico per l’analisi del viso. Solitamente è una visita gratuita che dura circa 20-30 minuti, non è assolutamente invasiva né dolorosa. Durante questa visita l’esperto potrà nello specifico individuare le aree grasse o secche, i livelli di idratazione e di sebo della nostra pelle e consigliarci quindi con dati alla mano il prodotto più adatto a noi. In alcuni centri c’è la possibilità di essere seguiti durante tutto il trattamento per verificare se effettivamente i prodotti che stiamo utilizzando stanno portando benefici reali. 

3) Qual è la causa della pelle mista? 

Principalmente è genetica: una persona nasce con una determinata tipologia di pelle. Nell’epidermide sono presenti migliaia di ghiandole sebacee che producono enormi quantità di secreto: nelle aree grasse ne viene prodotta una quantità eccessiva a discapito delle aree secche dove la produzione è molto ridotta.  

Un’altra causa può essere l’utilizzo di cosmetici non certificati che presentano attivi non idonei: per questo motivo risulta importante la scelta di un cosmetico compatibile con il nostro viso. Un cosmetico non adatto può andare ad intaccare lo strato filmogeno naturale della nostra epidermide.  

Infine, l’eccesso di pulizia attraverso prodotti per la detersione può essere un fattore scatenante. Una detersione eccessiva può provocare una diminuzione dello strato lipidico (strato che rende la nostra pelle morbida e vellutata) con conseguente diminuzione dello spessore della cute ed aumento delle aree secche. Il risultato è la tipica pelle “carta velina”.  

4) Che caratteristiche deve avere un cosmetico per pelle mista? 

Molto importanti sono gli ingredienti che compongono un cosmetico. Di seguito alcuni aspetti da prendere in considerazione. 

Quantità di olii contenuta nella crema: 

  • Pelle grassa: 5%-8% 
  • Pelle mista: (normale): 9%-11% 
  • Pelle secca: 12%-20% 

Queste sono le percentuali che solitamente vengono utilizzate nella creazione di formule cosmetiche a seconda del tipo di pelle. 

Evitare gli olii pesanti

Cosmetici con all’interno olii pesanti come olio di ricino, cocco frazionato o lino sono solitamente sconsigliati, ma ideali per pelli secche. Se abbiamo invece una pelle mista sono adatti olii più leggeri come l’olio di Argan, che non unge ed è di rapido assorbimento, oppure l’olio di Jojoba che è un potente sebo regolatore, elasticizzante e ipoallergenico.  

Evitare i siliconi 

La presenza di siliconi pesanti potrebbe non permettere la corretta traspirazione della pelle con conseguente comparsa di punti neri o brufoli. 

Purtroppo, non è semplice individuare le caratteristiche sopra citate semplicemente leggendo gli ingredienti sul retro dei prodotti. Spesso quelli che troviamo riportati sulla scatola non presentano la dicitura commerciale alla quale siamo abituati e per questo dovremmo appoggiarci ad un esperto. Inoltre avremo bisogno di notevoli conoscenze per capire se effettivamente quel determinato ingredienti può o meno creare dei problemi. Infatti, lo stesso attivo inserito in percentuali differenti, può esser tollerato oppure no dal nostro derma.  

Se volete comunque provare da soli a leggere le etichette, consultate la nostra guida alla consultazione dell’INCI. 

5) Qual è la soluzione? 

Scegliere una crema viso non è quindi così facile come poteva sembrare inizialmente. La nostra pelle è unica. Il consiglio è di affidarsi ad aziende che certificano i loro prodotti, attente all’INCI e che possano seguirvi nella scelta migliore per voi.  

Oggi, grazie all’on-line, molte aziende cosmetiche offrono dei servizi di consulenza attraverso chat live sul loro sito o servizi email molto efficienti. Questi strumenti di consulenza non sono da sottovalutare e danno la possibilità di avere un contatto diretto con l’azienda.  

Inoltre acquistare online consente spesso di ricevere il prodotto in pochi giorni comodamente a casa, attraverso pagamenti sicuri (possiamo pagare anche direttamente al corriere al momento della consegna) e spesso con spedizione gratuita. 

Ti potrebbero interessare

Macchie del viso: come schiarirle con i rimedi naturali Le macchie sul viso e sulla pelle solitamente esposta come quella delle mani, so...
Pelle grassa: è consigliabile utilizzare la Bava di Lumaca? La composizione chimica dei prodotti Nuvò Cosmetic La sostanza che viene defini...
Crema viso: a che età iniziare ad usarla? Paura dei segni del tempo? Ecco come salvaguardare la bellezza del viso Studi r...
Bava di Lumaca: Conservazione del Cibo Made in Italy La bava di lumaca continua ad offrire spunti interessanti e grazie ad una partic...

Prodotti alla Bava di Lumaca

ACQUISTA QUI

La perfezione naturale senza tempo
Direttamente a casa tua
In un click


ACQUISTA QUI