INCI: come si legge la composizione di un prodotto cosmetico

News Bava di Lumaca | 0 comments | by nuvo.cosmetic

Quando si sceglie un prodotto cosmetico per la cura del proprio corpo è fondamentale farlo in base ai componenti in esso contenuti che, non sempre, sono così sicuri per la propria salute, ma potrebbero anzi risultare particolarmente dannosi sia per l’uomo sia per l’ambiente che lo circonda.
Per questo motivo è importante conoscere l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), ossia la nomenclatura riconosciuta e utilizzata a livello internazionale, che serve a classificare tutti gli ingredienti presenti all’interno dei vari prodotti cosmetici che ogni giorno usiamo sulla nostra pelle e che si trovano elencati nell’apposita etichetta.

Come leggere l’INCI

Riuscire a decifrare l’INCI può sembrare un’operazione semplice da eseguire, ma non sempre è così. Molto spesso, infatti, non si conoscono i principi in base ai quali gli ingredienti vengono elencati in un determinato modo.

La prima cosa da sapere è che l’ordine in cui appaiono i componenti non è affatto casuale, ma essi vengono elencati seguendo un ordine decrescente in base alla quantità in cui sono presenti all’interno del prodotto.
Ad esempio la crema viso antirughe alla bava di lumaca Nuvò Cosmetic, è composta dall’80% di bava di lumaca, per cui ritroveremo questo fantastico ingrediente al primo posto.
A seguire avremo tutti gli altri elementi collocati progressivamente in quantità minore come il retinolo, la vitamina E, l’olio di jojoba e il burro di karitè.

Un altro punto chiarificatore riguardo all’INCI di un prodotto sono i termini che viene utilizzati per definire i vari ingredienti al suo interno.
Per quanto riguarda la lingua utilizzata si possono fare diverse distinzioni.
La prima è quella degli elementi che sono scritti in latino con il loro nome d’origine. Questo accade quando si utilizzano ingredienti botanici o che si trovano nella farmacopea. Si fa riferimento quindi a dei componenti che non hanno subito alcuna modificazione chimica, ma che sono stati inseriti all’interno del prodotto mantenendo inalterata la loro formulazione originale.
Tutti gli altri elementi che hanno subito un’alterazione chimica vengono invece chiamati utilizzando la lingua inglese o dei codici di tipo numerico.

Gli ingredienti da evitare

Passiamo ora a parlare degli ingredienti da cui dovremmo tutti stare alla larga, sia per la propria salute sia per quella dell’ambiente.
Innanzitutto sono sicuramente da evitare i tensioattivi che derivano dalla raffinazione del petrolio come il Sodium Lauryl Sulfate e con essi tutti gli altri ingredienti che derivano da quello, come Paraffinum Liquidum e Petrolatum, presenti assiduamente nei prodotti di cosmetica e, molto spesso, anche in quelli per la cura dei bambini più piccoli, generalmente utilizzati come emulsionanti. Si consiglia anche di stare lontani da altri tipi di ingredienti inquinanti, quindi molto pericolosi per la natura, come EDTA, MEA, etc.

Anche i siliconi sono da evitare in quanto altamente dannosi per l’ambiente e anche per i nostri capelli, che attraverso l’utilizzo di prodotti contenenti questo tipo di elementi appaiono più lucenti e apparentemente anche più sani, ma in realtà è solo merito della pellicola che i siliconi creano sulla loro superficie. Stesso discorso per la pelle del viso e del corpo, che attraverso l’uso di creme o oli contenenti queste sostanze, non solo non traggono alcun tipo di beneficio, ma rischiano pure con il tempo di danneggiarsi.

Infine, un’altra categoria da cui ci si deve tenere distanti è quella che riguarda tutti quei componenti altamente allergizzanti, considerati cessori di una sostanza molto nociva: la formaldeide. Tra questi troviamo soprattutto ingredienti che vengono usati come conservanti tipo Triclosan.

Perché scegliere prodotti naturali

Dopo aver scoperto quali sono le sostanze da evitare nell’INCI, bisogna tener presente che in commercio, fortunatamente, esistano anche molte linee di prodotti privi di questi contenuti. I prodotti Nuvò Cosmetic alla bava di lumaca al loro interno, non contengono le sostanze dannose su citate, ma solo prodotti sicuri per la nostra pelle. L’azienda, infatti, è molto attenta all’impatto che i suoi prodotti hanno sull’ecosistema.
Pensiamo ai numerosi problemi che un uso diffuso di questi prodotti contenenti ingredienti inquinanti possa causare al nostro pianeta. Nessuno è in grado di quantificare quali siano tutte le conseguenze dannose a cui esso può andare incontro nel breve, ma soprattutto nel lungo periodo, a causa dei rifiuti tossici rilasciati.

È bene quindi iniziare a scegliere con più cura, tra i prodotti della propria skincare sia del viso che del corpo, solo quelli privi di questo tipo di sostanze!

Prodotti alla Bava di Lumaca

ACQUISTA QUI

La perfezione naturale senza tempo
Direttamente a casa tua
In un click


ACQUISTA QUI