Acido Ialuronico vs Botox: perché preferire l’antirughe naturale

Acido Ialuronico vs Botox: perché preferire l’antirughe naturale

News Bava di Lumaca | 2 comments | by Nuvò Cosmetic

Il tempo che passa inesorabile ci pone davanti il dilemma su quale trattamento cosmetico scegliere per attenuare i segni del tempo, in particolare le rughe. Si sente molto parlare di acido ialuronico, che è sostanza del tutto naturale e sarebbe preferibile al Botox, che è invece composto chimico di laboratorio. Ecco quali sono i motivi di questa scelta.

Cos’è l’acido ialuronico

L’acido ialuronico è una molecola che il nostro organismo produce naturalmente e, insieme all’elastina e al collagene, aiuta a mantenere la pelle giovane più a lungo.
I livelli presenti nel derma tendono però a diminuire con l’avanzare dell’età ed è per questo che se ne sente parlare molto come efficace rimedio per trattare le rughe e attenuare i segni del tempo.

Il compito principale di questa molecola è quello di trattenere i liquidi, per cui la pelle risulta tonica e mantiene la sua forma anche quando ci sono movimenti, come il sorriso e altre espressioni del volto. La composizione dell’acido ialuronico è quindi simile a quella di un gel poroso che assorbe acqua, ed ecco perché uno dei segreti di bellezza è quello di berne almeno un litro e mezzo al giorno, per mantenere l’equilibrio idrolipidico ottimale.
L’acido ialuronico è presente nei cosmetici come creme, gel, sieri, con una funzione antiage ed è facile che venga assorbito sotto forma di microparticelle attraverso massaggi circolari. Nella medicina estetica si sceglie attentamente la sua consistenza e il peso molecolare specifico, specie per il filler, che deve conferire la forma voluta. L’applicazione superficiale di questi stessi prodotti lascia la pelle liscia, idratata e protetta con uno strato, che non impedisce la traspirazione attraverso i pori. Solo così si ottiene un buon risultato, come nel caso del riempimento delle rughe, ma anche una maggiore durata, in quanto la molecola viene riassorbita, motivo per cui i trattamenti vanno periodicamente ripetuti o sono necessari leggeri ritocchi.

Sull’INCI, che è la scheda identificativa di creme e altri prodotti cosmetici che riportano tutti gli ingredienti, vene chiamato con il termine di Sodium Hyaluronate, cioè Sodio Jaluronato. Rappresenta un idratante che funge anche da barriera per la pelle contro gli agenti atmosferici.
Oltre al derma l’acido ialuronico si trova anche nel liquido sinoviale dei tendini per il raccordo delle articolazioni e negli occhi (humor vitreo).
È evidente che si tratta di una sostanza fisiologica, a cui l’organismo risponde in modo del tutto spontaneo e che non ha controindicazioni riguardo alle reazioni avverse, se dosato nel modo giusto.

Cos’è il Botox

Il termine Botox è diventato ormai di uso comune e pochi sanno a cosa si riferisca di preciso, se non che è una delle sostanze più utilizzate nei trattamenti antirughe.
È un termine inglese che significa “botulino” o più precisamente tossina botulinica, nota anche per essere quella che si sviluppa nei cibi conservati male, come i formaggi o la carne. Sulle confezioni dei prodotti cosmetici viene riportato con il nome del batterio, che è Clostridium Botulinum.

Gli effetti di questa tossina sono quelli di paralizzare i muscoli, attraverso il blocco del rilascio di un’altra sostanza detta acetilcolina.
In tal modo i neurotrasmettitori non possono più svolgere la loro funzione e creano, nel caso dell’appiattimento delle rughe, una micro paralisi che blocca il nervo.
Nella medicina estetica il botox serve non solo per questo, ma anche per distendere la pelle del contorno occhi con zampe di gallina, palpebre e sopracciglia calanti. Il dosaggio è minimo quindi non tossico e viene iniettato localmente con aghi sottilissimi, ottenendo un effetto ringiovanente.

Il risultato si può apprezzare dopo qualche giorno e la durata è di circa 6 mesi. Il trattamento si esegue in mezz’ora e in genere va ripetuto 2 volte l’anno, per non perdere i risultati ottenuti.
Qualsiasi trattamento di medicina estetica, come il botox, deve essere eseguito da personale medico esperto, in quanto uno sbaglio potrebbe portare alla paralisi dell’intera zona trattata. Un esempio è quello dell’occhio che potrebbe essere impossibile da chiudere o una staticità espressiva, che non permette più di esprimere le naturali espressioni emotive. Nei casi in cui il dosaggio risulti eccessivo gli effetti sono irreversibili, ma in genere si possono correggere eventuali errori.

Perché preferire l’acido ialuronico

Il fatto che l’acido ialuronico abbia la naturalità che manca al Botox, fa sì che abbia meno effetti collaterali e sia meglio tollerato dai pazienti.
Le iniezioni della molecola ialuronica vengono effettuate localmente e hanno una durata superiore rispetto a quelle con il Botox. In media quest’ultimo non supera i 6-7 mesi, mentre l’altro può mantenere i suoi effetti fino a 10-11.

Inoltre il risultato che si ottiene con questo prodotto si avvicina molto di più a un aspetto naturale. La pelle risulta più tonica, elastica e vellutata e si adatta bene a quelle rughe che non sono specificamente d’espressione. Questa sostanza svolge l’azione di filler in modo molto versatile e non essendo definitiva, non persiste quando la pelle ha subito ulteriori rilassamenti. Questo aspetto deve essere considerato quando si tratta di ringiovanimento del viso, in quanto i filler definitivi non seguono la maturazione stessa della pelle. I trattamenti periodici e che possono rinnovarsi lasciano aperta la possibilità di adattarsi alla situazione corrente, senza snaturare l’aspetto.

Le rughe per cui è consigliato in particolare l’uso dell’acido ialuronico sono quelle cosiddette “statiche”, cioè che riguardano il processo d’invecchiamento in senso stretto. Si possono trattare i solchi nella zona tra la piega nasale e le estremità della bocca, quelle sul labbro superiore, sulle guance e anche nel caso del riempimento di piccole cicatrici causate dall’acne o da un trauma.
A differenza del botox che distende i solchi soprattutto d’espressione, come quelli della fronte, l’acido ialuronico ha un’azione riempitiva, che stimola la produzione di nuove cellule e permette di ottenere ottimi risultati estetici.
Un ulteriore vantaggio è che si adatta al movimento dei muscoli del viso e quindi permette di esprimere tutte le espressioni, senza l’effetto statico e fisso di chi ripete da molti anni il trattamento al botulino.

Per chi non volesse sottoporsi a trattamenti e filler, è comunque possibile godere degli effetti benefici dell’acido ialuronico inserendo nella propria routine cosmetica dei prodotti che lo contengono. La nuova crema anti aging Remedial di Nuvò Cosmetic, ad esempio, è un ottimo coadiuvante in trattamenti contro le rughe grazie alla sinergia di ingredienti come l’Acido Ialuronico a 3 pesi molecolari, le Cellule Staminali di Mela Svizzera e gli Omega 6 e 9. Un vero toccasana per le pelli segnate dalle rughe!

Ti potrebbero interessare

Bava di lumaca: le risposte sulle sue vere proprietà La bava di lumaca è un muco che viene secreto dalla lumaca stessa, ma non molti ...
Bava di Lumaca: come usarla per la cura dei capelli La bava di lumaca può essere usata come ingrediente attivo nella cura dei capell...
Acido Ialuronico: 5 cose da sapere In campo cosmetico le creme alla bava di lumaca rappresentano attualmente il non...
Bava di Lumaca: Cos’è e quali proprietà ha? Cos'è la Bava di Lumaca? A giudicare semplicemente dal nome, la bava di lumaca ...

Prodotti alla Bava di Lumaca

ACQUISTA QUI

La perfezione naturale senza tempo
Direttamente a casa tua
In un click

Prodotti alla Bava di Lumaca
ACQUISTA QUI