Olio di Marula

Cos’è l’Olio di Marula

Sclerocarya Birrea: questo è il termine scientifico utilizzato per indicare la pianta dalla quale viene ricavato il prezioso olio di Marula.

La natura incontaminata, selvaggia e a tratti sfrontata dell’Africa Meridionale è lo scenario dove cresce e svetta rigoglioso quest’albero che può raggiungere anche i 20 metri di altezza.

La sua espansione nel continente africano ha seguito le orme e le migrazioni dei popoli Bantu, i primi ad averlo utilizzato come importante risorsa alimentare. Considerato vero e proprio oro africano, è stato dichiarato nel 1951 patrimonio nazionale del Sudafrica per la grande importanza economica, medicinale, alimentare e culturale per l’intero continente.

Una sola parola, presa in prestito dal gergo informatico, è sufficiente per definire l’albero della Marula: multitasking.

È una pianta capace di regalare sorprendenti benefici in tutte le sue componenti. Gli indigeni, infatti, scoprirono molto presto le numerose virtù medicinali delle sue foglie, utilizzate per curare ustioni e ferite, oppure della scorza, potente antinfiammatorio e antipiretico.

La vera ricchezza della pianta è però data dal frutto e dai semi dai quali viene estratto il prezioso olio di Marula. Verso la fine di febbraio i frutti giungono a maturazione, diventando di un bellissimo giallo oro. Il profumo che emanano è così intenso e alcolico da richiamare numerosi branchi di elefanti, che amano cibarsi a lungo della Marula . Il guscio coriaceo e simile alla noce racchiude la polpa ricca e aromatica dalla quale si ottiene un liquore particolarmente apprezzato, l’Amarula Cream.

L’olio di Marula viene ricavato dai semi, pressati a freddo e filtrati senza l’intervento di dannosi solventi per scongiurare lo svilupparsi di muffe e lieviti che potrebbero alterare l’alta qualità dell’olio. La successiva raffinazione è necessaria per garantire, dal punto di vista cosmetico, un prodotto puro e sicuro.

Proprietà dell’Olio di Marula

L’olio di Marula ha delle virtù eccellenti, soprattutto nella cura dell’epidermide. In passato veniva utilizzato dalle popolazioni indigene per massaggiare la pelle, curarla e per ammorbidire e rendere splendenti i capelli.

La moderna ricerca scientifica ha dimostrato che l’olio di Marula, contrariamente agli altri oli vegetali, presenta una spiccata resistenza all’ossidazione, in virtù della sua particolare formulazione.

L’elevata presenza di saponine, tocoferoli, flavonoidi e di acido arachidonico ne fanno un olio che può essere utilizzato in tutta sicurezza, senza problemi di ossidazione e irrancidimento. I suoi punti di forza, oltre ai potenti antiossidanti, sono le vitamine.

L’olio di Marula è infatti caratterizzato da un elevato quantitativo di vitamina C ed E, la quale promuove la produzione di collagene ed elastina, componenti fondamentali per il tono e la compattezza dell’epidermide. È fondamentale per l’idratazione cutanea in quanto riveste la pelle di un sottile film idrolipidico in grado di migliorarne levigatezza e tono e di prevenire la disidratazione. Combatte l’invecchiamento della pelle, riducendo le piccole linee sottili che compaiono intorno agli occhi e alle labbra, allontanando nel tempo la comparsa delle rughe dovute soprattutto all’azione del sole e dell’inquinamento ambientale. Grazie all’alto contenuto in EFA (gli acidi grassi essenziali) combatte il rossore della pelle e riduce le infiammazioni, nutrendo in modo impeccabile la pelle di tutto il corpo.

Cicatrizzante e antimicrobico, risana le piccole ferite e si dimostra un valido alleato per combattere acne e pelle impura. Le popolazioni Zulu, in virtù della sua texture setosa e fine e del buon assorbimento da parte della pelle, erano solite utilizzarlo come olio da massaggio. Si stende con facilità e riattiva la circolazione sanguigna, combattendo con efficacia sia la cellulite che la ritenzione idrica.

Stabile, ricco di sostanze nutritive, facilmente assorbibile: queste sono le tre caratteristiche che rendono l’olio di Marula un vero e proprio jolly dell’industria cosmetica.

Viene utilizzato in tutte quelle preparazioni dove c’è bisogno di un’azione idratante, anti-age, emolliente, antiossidante e riparatrice. Le sue applicazioni sono numerose: pelle arida, disidratata, senza tono o in caso di acne, imperfezioni della pelle e cellulite.

Può essere utilizzato puro per ristabilire l’equilibrio della pelle e per curare piccole infiammazioni mentre sul viso per idratare e combattere le piccole rughe di espressione.

Massaggiato con delicatezza idrata e aiuta a combattere i piccoli segni presenti nella zona del contorno occhi. Può essere aggiunto alla crema abituale per potenziarne gli effetti idratanti e antirughe, basta stenderlo mattina e sera sulla pelle struccata e ben detersa.

Utilizzato da solo o in aggiunta alla crema anticellulite, permette di effettuare un ottimo massaggio rivitalizzante, soprattutto a livello circolatorio e linfatico. Ne bastano poche gocce e un massaggio dal basso verso l’alto per vedere in poco tempo i primi risultati.

Per utilizzarlo in modo corretto occorre diluirlo in un olio vettore come l’olio di mandorle e stenderlo con delicatezza sulla cute soprattutto dopo la depilazione, perché riduce il rossore e l’infiammazione. L’olio di Marula può essere aggiunto in poche gocce alla smalto per unghie abituale. Con questo piccolo gesto non solo si regalerà un piacevole effetto lucido finale, ma anche un potente e valido effetto rinforzante. L’olio può essere aggiunto anche alla crema per mani per idratare la pelle e rendere perfetta la manicure.

Prodotti alla Bava di Lumaca

La perfezione naturale senza tempo
Direttamente a casa tua
In un click


ACQUISTA ORA