Burro di Mango

Cos’è il Burro di Mango

Il burro di mango è una sostanza completamente naturale a base di grassi che si ottiene dai semi del frutto. Si tratta di un prodotto che può essere usato singolarmente oppure associato ad altri oli naturali, per ottenere diversi benefici soprattutto a livello estetico.
Il frutto da cui si ottiene il burro di mango cresce su alberi che possono raggiungere un’altezza pari a un palazzo di 5-6 piani e crescono esclusivamente nelle regioni tropicali dove il clima è caldo e umido. Lo stesso frutto è apprezzato per la sua dolcezza e versatilità nelle composizioni culinarie, ed è considerato un’ottima fonte di vitamina C.
La polpa a maturazione avvenuta è tipicamente di colore giallo oro.

La lavorazione del burro di mango ai fini della produzione cosmetica lo porta ad avere caratteristiche molto cremose ma non incide sulla profumazione della pelle in quanto risulta neutro.

Le proprietà del burro di mango

Il burro di mango ha delle componenti importanti che sono soprattutto acide e ricche di lipidi. Tra questi ci sono l’acido palmitico, quello isosterico e quello oleico, ricchissimi di vitamine e antiossidanti che hanno una funzione riparatrice delle cellule e quindi della pelle.
Il suo impiego è destinato soprattutto alla riattivazione della micro circolazione, che favorisce una maggiore ossigenazione dei tessuti e quindi anche la produzione di sostanze che notoriamente sono quelle che restituiscono un effetto antietà.

Si tratta, tra le altre, del collagene, dell’elastina e dalla vitamina E, che riescono a riparare le pelli particolarmente disidratate a causa dell’esposizione al sole oppure alle temperature fredde.
Il burro di mango è ottimo per prevenire le screpolature delle mani e per creare una barriera contro l’azione degli agenti atmosferici.
Le altre sostanze note che contiene il burro di mango sono lo squalene, che innesca un processo rigenerativo delle cellule prevenendo la formazione delle rughe e delle macchie cutanee.
Inoltre, combatte egregiamente l’azione dei radicali liberi favorendo una pelle turgida, con un colorito particolarmente naturale e roseo, tipico della giovane età.
La pelle subisce anche un’emulsione grazie alla presenza dell’acido oleico e tutte queste sostanze concorrono a riparare i danni che la cute ha subito negli anni per i più svariati motivi.
I risultati si possono apprezzare fin da subito al tatto. La pelle risulta sorprendentemente liscia, setosa, vellutata e con minori imperfezioni prima del trattamento.

Ne beneficiano sia le pelli secche, come accennato, che quelle con i segni del tempo, anche sulle mani. Queste ultime presentano spesso la comparsa di macchie, che possono essere in parte eliminate con l’applicazione del burro di mango.
Un effetto molto simile al burro di mango si può ottenere associando anche la crema alla bava di lumaca, che aggiunge altre sostanze potentemente antiossidanti, che stanno rivoluzionando il modo di agire sulle pelli mature e per prevenire l’invecchiamento precoce.
Dopo aver verificato l’azione anti-age del burro di mango, si potrà verificare che è presente come ingrediente in moltissimi prodotti cosmetici e di uso abbastanza comune.
Tra questi ci sono i saponi, sia liquidi che a tavoletta, ma anche nel balsamo per ammorbidire e proteggere le labbra sia dal freddo che dai raggi solari e nei prodotti per l’igiene dei capelli.
A tale proposito il burro di mango è un ottimo agente dopo sole, per trattare eventuali scottature e lenire le irritazioni da un’esposizione prolungata nelle ore più calde della giornata o per le pelli particolarmente delicate.
Una delle caratteristiche del burro di mango è che a temperature basse tende a solidificare, mentre si scioglie con il calore. Quest’ultimo è anche utile nel processo di assorbimento e penetrazione cutanea, quando si tratta dell’applicazione di creme cosmetiche.

Le proprietà del burro di mango non finiscono di stupire e di trovare le più diverse applicazioni.
Per chi ha una chioma sfibrata, secca, danneggiata da trattamenti o asciugature aggressive, può applicare una lozione a base di questo prodotto naturale, oppure utilizzare gli oli per capelli tradizionali, con l’aggiunta di semi di lino e olio di jojoba, che lo contengono.
La cura dei capelli con il burro di mango permetterà di prevenire il manifestarsi delle doppie punte e potrà anche eliminare l’antiestetica formazione della forfora e la secchezza del cuoio capelluto.
La stessa secchezza potrebbe essere dovuta alle tinture a base di sostanze chimiche, per cui applicato sia sulle lunghezze che alle radici, può aiutare la rigenerazione dello strato superiore della pelle, prevenendo la formazione delle squame.
Per chi vuole capelli morbidi, lucenti, setosi e senza nodi può fare impacchi e maschere della durata di un’intera notte, per dare maggiore vitalità e idratazione, conservandoli sani.

La garanzia del successo si deve alla naturalità di questa sostanza, che associata anche ad altri derivati delle piante, promette una cura del corpo davvero completa.